GRAN PREMIO MOTUL DE LA REPÙBLICA D’ARGENTINA

Gara 2: Termas de Rio Hondo Circuit – 8 aprile 2018

IL CIRCUITO
L’Autodromo Termas de Rio Hondo presenta un layout atipico rispetto a gran parte dei tracciati del calendario iridato. Progettato da Jarno Zaffelli e dal suo studio Dromo, il circuito che ospita dal 2014 il Gran Premio d’Argentina del Motomondiale presenta una combinazione di curvoni veloci, repentini cambi di direzione ed un lungo rettifilo nel primo settore. Un mix che non facilita il lavoro di affinamento del set-up, garantendo tuttavia, specie per quanto concerne la classe Moto3, velocità medie sul giro elevate e diversi punti di sorpasso.

VOICE TO BULEGA

«Sono contento di tornare in pista in Argentina, il tracciato mi piace ed è più semplice rispetto al Qatar. Ho sfruttato queste due settimane di stop per allenarmi e cercare di recuperare il gap. Mi aspetta ancora un lungo percorso, ma sto meglio e questo è un buon punto di partenza. L’obiettivo è continuare a lavorare con il Team per tornare ad essere competitivi.»

FOCUS
Nonostante sia ancora in fase di recupero dall’infortunio dello scorso novembre, Nicolò Bulega si presenterà in Argentina forte di trascorsi favorevoli su questo tracciato. Nel precedente biennio riuscì a qualificarsi nelle posizioni che contano: 5° tempo nel 2016 (4° in griglia per la penalizzazione comminata ad un altro pilota), splendido 2° assoluto lo scorso anno arrivando a 154 millesimi da una potenziale pole position.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *